Home Cronaca Cronaca Roma

Uccise la ex e la bruciò alla Magliana, ora rischia l’ergastolo

0
CONDIVIDI
Uccise la ex e la bruciò alla Magliana, ora rischia l'ergastolo
Uccise la ex e la bruciò alla Magliana, ora rischia l'ergastolo
Uccise la ex e la bruciò alla Magliana, ora rischia l’ergastolo

ROMA. 20 NOV. Secondo il pm l’omicidio dell’ex fidanzata alla Magliana a maggio, fu premeditato.

Per questo Vincenzo Paduano, 27 anni, il giovane che il 29 maggio scorso alla Magliana uccise la ex fidanzata, Sara Di Pietrantonio, studentessa di 22 anni e ne bruciò il cadavere, è accusato di omicidio volontario premeditato, stalking, incendio e distruzione di cadavere.

Il provvedimento, che anticipa la richiesta di rinvio a giudizio, è stato firmato dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal sostituto Maria Gabriella Fazi.

Paduano ora rischia l’ergastolo.

Il cadavere semicarbonizzato della ragazza fu trovato a pochi metri dalla sua auto, incendiata dallo stesso Paduano, che lavorava come vigilante privato.

Dopo una notte di interrogatori l’uomo crollò e ammise di aver ucciso la ex perché non sopportava la fine della loro storia.