Home Cronaca Cronaca Roma

Tre sorelle bruciate nel camper, fermato un nomade a Torino

0
CONDIVIDI
Tre sorelle bruciate nel camper, fermato un nomade a Torino

ROMA. 1 GIU. Un 20enne è stato fermato dalla polizia con l’accusa di essere responsabile della morte delle tre sorelle nomadi nel rogo del loro camper nel parcheggio di un centro commerciale nella zona di Centocelle a Roma.

La Squadra Mobile di Roma, in collaborazione con quella di Torino, ha eseguito il fermo nei confronti di Seferovic Serif, con precedenti per reati contro il patrimonio, poiché gravemente indiziato di essere il responsabile dell’omicidio plurimo delle sorelle Elisabeth, Francesca e Angelica Halilovic.

Il nomade di 20 anni era già stato arrestato dalla polizia per il furto della borsa della studentessa cinese Zhang Yao morta poco dopo essere stata investita da un treno mentre inseguiva i suoi scippatori lo scorso anno a Roma.

Per quell’episodio furono arrestati tre nomadi con l’accusa di furto con strappo.

Seferovic Serif, per contro dice: “Io non c’entro niente con questa storia, in quei giorni non mi trovavo neanche a Roma”.