Home Cronaca Cronaca Roma

Rintracciato a Foggia il quarto uomo sospettato per l’omicidio di Desirée

0
CONDIVIDI
La fiaccolata a San Lorenzo per Desirée

Nel mentre a Roma San Lorenzo è in corso una fiaccolata

È stato rintracciato il quarto uomo sospettato della morte di Desirée Mariottini, la sedicenne drogata, violentata ed uccisa a Roma a San Lorenzo in uno stabile abbandonato.

Si tratta di un cittadino del Gambia ed è stato rintracciato a Foggia. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti per capire il ruolo che ha avuto nella vicenda.
Il cittadino del Gambia è sospettato di essere il quarto uomo implicato nella morte di Desiree Mariottini è stato bloccato a Foggia ed era in possesso di circa dieci chilogrammi di marijuana.

Lo stupefacente era nella baracca dove è stato trovato l’uomo nella baraccopoli che circonda il Cara – Centro richiedenti Asilo politico di Borgo Mezzanone ed è stato necessario abbattere la porta d’ingresso della baracca dove l’uomo si trovava. L’uomo è stato trovato in possesso anche di una pistola giocattolo, di metadone e di qualche grammo di hashish.

I primi tre fermati sono due senegalesi, irregolari in Italia, Mamadou Gara di 26 anni e Brian Minteh di 43. Il terzo è un nigeriano di 40 anni. Hanno tutti e tre precedenti per spaccio di droga. I capi di imputazione sono per omicidio volontario, violenza sessuale di gruppo e cessione di stupefacenti.

A San Lorenzo è in corso una fiaccolata in memoria di Desirée.

La fiaccolata a San Lorenzo per Desirée