Home Cronaca Cronaca Roma

Lo scandalo della gestione immobiliare dell’INPGI

0
CONDIVIDI
Gli immobili dell' Inpgi
Gli immobili dell' Inpgi
Gli immobili dell’ Inpgi

ROMA. 8 GEN. Immobili non ammobiliati a Labaro proposti a 1.200 euro al mese (con tanto di ristrutturazione e 185 euro di condominio a carico del subentrante!), immobili a Settebagni a 1.100 euro con 150 euro di condominio e tanto ancora. Il tutto mentre il mercato vive la più devastante contrazione della nostra storia. Ormai a Piazza Bologna con 800 euro al mese si prendono 70 mq ammobiliati, ai Parioli con 1.200 euro al mese si trovano piani alti con doppi servizi. E l’Inpgi che fa? Lascia sfitti da anni (anni!) immobili ovunque, con colleghi disperati e senza un tetto che devono affidarsi al mercato perché il nostro Istituto è troppo caro.

Quegli immobili non verranno mai affittati, deperiranno, mentre continueranno a poter pagare la pigione solo quei pochi colleghi delle grandi testate che vivono sulla Camilluccia, a Vigna Clara o in centro. Il tutto con grave danno per le casse dell’Istituto, e quindi con grave danno per il nostro futuro”denuncia il giornalista sportivo Alessio Buzzanca.

Il giornalista telefonando all’Inpgi e dopo aver parlato con un responsabile gli è stato detto l’Istituto è troppo mastodontico per poter fare riflessioni sul reale valore di locazione di un immobile e dunque continua per la sua strada perché cercarne un’altra significherebbe ore di riunioni e di carte da scrivere e ha anche aggiunto che gli immobili Inpgi non hanno una funzione sociale.

Purtroppo però questi immobili dopo il bando finiscono in mano alle normali agenzie immobiliari per essere affittati anche a non giornalisti. Le agenzie per altro hanno anche confidato al giornalista che le ridicole richieste di canone dell’Inpgi costituiscono una delle parti più esilaranti delle loro conversazioni private.

FRANCESCA CAMPONERO