Home Spettacolo Spettacolo Roma

Alessandra Amato Étoile del Teatro dell’Opera di Roma

0
CONDIVIDI
Alessandra Amato nominata Étoile del Teatro dell’Opera di Roma
Alessandra Amato nominata Étoile del Teatro dell’Opera di Roma
Alessandra Amato nominata Étoile del Teatro dell’Opera di Roma

ROMA. 16 OTT. Al termine della rappresentazione di sabato 15 ottobre de Il lago dei cigni di Christopher Wheeldon, in scena al Teatro Costanzi fino a sabato 5 novembre, Alessandra Amato è stata nominata dal Sovrintendente Carlo Fuortes e dalla Direttrice del Ballo Eleonora Abbagnato, Étoile del Teatro dell’Opera di Roma.

“Questa nomina rafforza la centralità del ballo nell’articolato sistema del Teatro dell’Opera di Roma: il lavoro serio e di altissimo profilo che lo staff artistico della Direzione Ballo sta facendo, dona i suoi frutti giornalmente. – ha detto il Sovrintendente- La Signora Amato che ha sempre dimostrato una grande padronanza tecnica e interpretativa, giunge oggi a un traguardo meritatissimo. A lei tutti i miei complimenti”.

Alessandra Amato è nata a Napoli e nella città natale comincia la sua formazione alla Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, diretta da Anna Razzi dove consegue il diploma. Nel 2001 entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma sotto la direzione artistica di Carla Fracci, la quale le affida, da subito, ruoli solistici e, in breve tempo, da prima ballerina. Il suo repertorio comprende i maggiori balletti di quello classico,  neo-classico e contemporaneo. Inoltre diversi coreografi hanno creato ruoli appositamente per lei come Virgilio Sieni che le fece un assolo su misura nel balletto Apeiron e Misha Van Hoecke che per lei firmò i ruoli protagonisti della Notte Nera nel balletto Aria Tango e il ruolo di Angelica in Terra e cielo, liberamente ispirato dal Gattopardo di Tomasi di Lampedusa.

Nel 2011 riceve il Premio Internazionale Ginestra d’Oro per la danza. Nello stesso anno le viene assegnato il Premio Anita Bucchi per l’eccellenza nell’arte della danza come migliore interprete femminile dell’anno. Nel 2013 riceve il Premio Albatros come eccellenza femminile dell’anno. Nel Dicembre 2013 a seguito della rappresentazione deIl lago dei cigni viene nominata in scena Prima Ballerina del Teatro dell’Opera di Roma.

“Diventare ballerina era il sogno della mia vita. – ha detto la Amato- Un obiettivo da raggiungere, un traguardo importante anche se da oggi si ricomincia con più entusiasmo, con maggiore convinzione. Al Teatro dell’Opera di Romaho trovato la giusta dimensione, il giusto equilibrio. Voglio continuare a credere nel mio paese, orgogliosa che, oggi, con questa nomina, sia stata premiata la meritocrazia. Sono arrivata, dove sono arrivata solo con le mie forze”.

FRANCESCA CAMPONERO